MOSTRE IN SEDE
(SM GALLERIA)

Home    /    MOSTRE IN SEDE (SM GALLERIA)

GALLERIA EVENTI IN SEDE

Alcune delle foto estratte da eventi tenuti nella nostra sede

LE FERITE DELL'ARTE

Torino,21/01/2022 al 18/02/2022
collettiva  d’arte 

Via Druento, 30 ( angolo via Venaria )
10148 Torino
Orari apertura: 10/12-15/18 Sabato su appuntamento.

Ingresso con GREEN  PASS
cell. 3408132108 sig. Enza Vita 

OLTRE LA FINESTRA

Torino,12/11/2021 al 22/11/2021
collettiva  d’arte 


Via Druento, 30 ( angolo via Venaria )
10148 Torino
Ore 19:30
Tel. 0112207455 cell. 3408132108 sig. Enza Vita https://www.facebook.com/events/490620151801806

Cani guida di Limbate

Torino, 26/11/2019
Siamo lieti di invitarVi
Alla Serata Note Colorate all’insegna dell’arte e della solidarietà il giorno 13 dicembre 2019 alle ore 19:30 si potrà visitare la mostra d’arte e per l’occasione il complesso musicale “LABBANDA” composto da sei elementi capitanata dalla splendida voce di Bianca Carpinteri . Swing italiani e stranieri… da Buscaglione a Carosone, passando per il Brasile a ritmo di Samba e percorrendo la Vie en Rose, ballando un Tango Argentino, accompagnati dai Pinguini Innamorati, dai Sarracini per arrivare fino a James Brown e Raffaella Carrà a cavallo di un Cammello e di un Dromedario. Fisarmoniche, Pianoforti, Chitarre, Percussioni, Contrabbassi.

Ci sarà l’intervento di Ornella Demo officer Servizio Cani Guida Lions dove ci spiegherà l’importanza del centro di addestramento di Limbiate specializzato nella selezione e preparazione di cani per accompagnamento di non vedenti.

La sede dove si farà l’evento e presso Piazza dell’arte Torino
Via Druento, 30 ( angolo via Venaria )
10148 Torino
Ore 19:30
Tel. 0112207455 cell. 3408132108 sig. Enza Vita https://www.facebook.com/events/490620151801806

Covid-19

Una iniziativa di Enza Vita. Piazza dell’Arte Torino: COMUNICATO STAMPA – OSPEDALE MARTINI TORINO-SILVANO MERCURI E L’OPERA «COVID-19» di Angelo Mistrangelo.

Torino, giovedì 9 luglio, alle ore 16,00, all’ingresso principale dell’Ospedale Martini, in via Tofane 71, si tiene la presentazione ufficiale dell’opera «COVID-19» di Silvano Mercuri, donata dall’artista alla struttura ospedaliera, con l’intervento del Commissario dell’Asl Città di Torino Dott. Carlo Picco, della Direttrice Sanitaria del Presidio Martini, Dott.ssa Elisabetta Sardi e dell’autore.
Il grande dipinto «COVID-19»(300×150 cm.), realizzato con i colori acrilici, costituisce una vera e propria testimonianza dell’impegno sociale di Silvano Mercuri, che durante il periodo di lockdown ha eseguito il quadro per dedicarlo a tutti gli operatori sanitari che hanno lavorato con abnegazione per sconfiggere il coronavirus e fermare la diffusione della drammatica pandemia. In particolare, l’opera può essere anche vista come un ponte fra arte figurativa contemporanea e cultura scientifica.

Mostra tattile

Un’originale esposizione di opere contemporanee, tutte letteralmente… a portata di mano. A promuoverla è stato l’artista torinese Silvano Mercuri che, in collaborazione con l’APRI, l’Associazione Pro Retinopatici e Ipovedenti del capoluogo piemontese, ha contattato pittori “materici”, scultori, ceramisti e altri artisti ancora, riuscendo ad allestire un’esposizione quanto mai interessante, tutta esplorabile attraverso il tatto. In essa figurano riproduzioni interpretate di opere architettoniche, sculture astratte realizzate con materiale di recupero – come i copertoni delle auto – bassorilievi in vari materiali, filati in seta con applicazioni in rilievo e formelle di terracotta, il tutto messo insieme con gusto, seguendo un percorso che intende privilegiare una modalità diversa per l’approccio al messaggio artistico.

«Abbiamo visitato l’interessante mostra – dichiara Marco Bongi, presidente dell’APRI – insieme a un gruppo di nostri soci non vedenti e tutti si sono detti affascinati dai vari allestimenti, soffermandosi a lungo nell’apprezzare i dettagli di ogni opera. Io stesso mi sono meravigliato della squisita sensibilità di molti artisti e quindi non posso che esprimere un giudizio molto positivo sull’iniziativa».

Articolo QUI

Occhio alla borsa

SCOPO: Reperire fondi per l’acquisto di un ausilio per la lettura, destinato ad un bambino ipovedente.

PROGETTO: Rivisitazione di borse vintage adottando il personale stile artistico.

Alla realizzazione del progetto sono stati invitati 60 artisti che prontamente hanno aderito dimostrando grande generosità e altruismo. Adoperandosi con la loro maestria, hanno ridato vita a borse ormai in disuso, creando così delle opere d’arte uniche.
Le opere verranno messe all’asta e il ricavato sarà destinato all’acquisto di uno scanner vocale per Alessandro, bambino ipovedente affetto da Maculopatia Degenerativa.
È previsto che la parte del ricavato in eccedenza al prezzo d’acquisto dell’ausilio, venga destinata alla ricerca scientifica sulle patologie oculari di cui il Comitato Nazionale Giovanile è sostenitore e alla quale verrà consegnata l’eventuale eccedenza.

Molte malattie rare sono a tutt’oggi incurabili e gli studi scientifici richiedono tempo e soprattuto fondi. Il nostro ambizioso augurio è quello di sensibilizzare e coinvolgere più persone a questa problematica e invogliarle a partecipare numerose al nostro invito.

BROCHURE

Alcuni delle brochure realizzate per mostre ed eventi